Ieri Manageritalia ha fatto il punto con il Gruppo donne manager di Milano sulla diffusione, le opportunità e le problematiche del telelavoro nel nostro paese. Alla base del dibattito che ha coinvolto importanti esponenti delle istituzioni e della business community, i risultati di un’indagine.

L’88% degli italiani vorrebbe poter scegliere il telelavoro, ma nei fatti solo il 3,9% (la media europea è dell’8,4%) lo utilizza. I manager intervistati sono favorevoli al telelavoro e indicano il loro punto di vista sui motivi principali del ritardo: fa perdere all’azienda il controllo sui dipendenti/collaboratori, non è mai stato incentivato dallo Stato, i sindacati lo hanno ignorato/osteggiato, abbiamo infrastrutture tecnologiche ancora poco efficaci e molto costose.

Nel mondo dei servizi un’azienda su tre (29,5%) utilizza il telelavoro e i dirigenti di queste aziende dicono che questo ha portato a un aumento della produttività (55,7%).

Quali sono secondo voi i vantaggi e gli svantaggi del telelavoro? Lo avete mai sperimentato?

Diteci la vostra: i commenti più interessanti su questo tema verranno pubblicati sul numero di aprile della rivista Dirigente.